Patente scaduta: proroga per la circolazione in Italia e in Europa

Con una circolare diffusa dal Ministero dell’interno viene prorogata la possibilità di circolare in Italia e in Europa con patente di guida scaduta. I documenti scaduti – o in scadenza – in questi mesi risulteranno validi, salvo alcune eccezioni che riportiamo, fino al 31 dicembre

Patente scaduta: In Italia permane lo stato di emergenza e, dunque, vengono prorogate alcune misure straordinarie prese durante i primi mesi dell’epidemia. Tra queste anche quella relativa alla scadenza delle patenti di guida. La possibilità di circolare in Italia con la patente di guida scaduta è stata infatti ulteriormente prorogata al 31 dicembre 2020. A renderlo noto è una circolare diffusa dal Ministero dell’interno, che chiarisce: “le patenti scadute o in scadenza nel periodo compreso tra il 31 gennaio 2020 ed il 31 maggio 2020 sono prorogate nella validità, anche ai fini della guida, fino al 31 dicembre 2020”. Discorso analogo per le patenti scadute o in scadenza nel periodo compreso tra il 1 giugno e il 31 agosto 2020, prorogate nella validità per i sette mesi successivi alla scadenza indicata sulla patente. Potranno liberamente circolare senza incorrere in alcuna sanzione anche automobilisti e motociclisti con patente scaduta o in scadenza tra il 1 settembre ed il 31 dicembre 2020, con proroga fino al 31 dicembre. La circolazione con patente scaduta – è importante evidenziarlo – è valida solo in Italia, con l’unica eccezione fatta per i documenti scaduti da febbraio ad agosto compreso. In merito a quest’ultimo punto, in particolare, la circolare chiarisce: “le patenti che scadono nel periodo compreso tra i 1 febbraio e il 31 agosto 2020 consentono di guidare con patente scaduta per i sette mesi successivi la data di scadenza indicata sulla patente nel territorio dell’intera UE. Per la circolazione in Italia, resta ferma, invece, la scadenza prorogata fino al 31 dicembre 2020”.

vedi circolare