POLIZIA GIUDIZIARIA

POLIZIA GIUDIZIARIA

Di cosa si occupa:

La Polizia Giudiziaria si occupa di indagare sui fatti costituenti reato e interviene per reprimerli. Essa dipende direttamente dall’autorità giudiziaria.

polizia giudiziaria

Responsabile

Magg. Donatella DI PERSIO

Ubicazione: stanza 24 primo secondo

pec: protocollo@pec.comune.pescara.it

telefono: 085.3737235

Ricevimento del Pubblico

Martedì: dalle 9 alle 12:00

Nel gergo comune si è abituati ad individuare le forze dell’ordine nei Carabinieri e nella Polizia. Non tutti sanno, però, che Carabinieri e Polizia di Stato rientrano nella più ampia nozione di polizia giudiziaria. La polizia giudiziaria non rappresenta un corpo speciale, ma indica semplicemente quelle forze dell’ordine che, alle strette dipendenze dell’autorità giudiziaria, si occupano della materia penale. Approfondiamo e vediamo cos’è e cosa fa la polizia giudiziaria.

Secondo il codice di procedura penale la polizia giudiziaria si occupa, anche di propria iniziativa: di prendere notizia dei reati; di impedire che i reati vengano portati a conseguenze ulteriori; di ricercarne gli autori; di compiere gli atti necessari per assicurare le fonti di prova e raccogliere quantʼaltro possa servire per lʼapplicazione della legge penale .

La polizia giudiziaria, pertanto, svolge tre importantissime funzioni:

investigativa: ricerca le fonti di prova e raccoglie ogni elemento utile per la ricostruzione del fatto costituente reato e per lʼindividuazione del colpevole;

repressiva: impedisce che i reati vengano portati a conseguenze ulteriori e interrompe lʼiter criminoso e le conseguenze che possano derivare da un fatto costituente reato;

esecutiva: aiuta il pubblico ministero o il Giudice e si sostanzia nellʼattività di notificazione ed esecuzione di ordinanze ed atti del procedimento penale delegati dalla stessa autorità giudiziaria.

Le funzioni di polizia giudiziaria sono svolte alla dipendenza e sotto la direzione dell’autorità giudiziaria. La polizia giudiziaria si suddivide in sezioni e servizi: le prime sono istituite presso ogni procura della Repubblica e sono composte con personale dei servizi di polizia giudiziaria; i secondi, invece, hanno sede presso questure, comandi dei carabinieri, della guardia di finanza e della polizia locale .

La differenza principale sta nel rapporto con l’autorità giudiziaria, che è più diretto nel caso del personale che fa parte delle sezioni meno nel caso dei servizi, i quali ricevono direttive anche dalle istituzioni di appartenenza e non esclusivamente dal pubblico ministero.

Il Nucleo di Polizia Giudiziaria esplica sia la funzione investigativa, sia quella repressiva sia quella esecutiva su delega dell’A.G.

Procede e sovrintende in ordine alle attività di indagine da espletare su delega dell’A.G. e opera anche di iniziativa.